Questa mattina il cielo sa dove andare

Un fiato s’allunga dentro una foglia

ghiaccio e brina, zucchero per la dieta

mentre cammino l’odore del tempo

entra nei camini accesi ravvivando

quella fiamma ormai spenta .

Un gesto di rammendo tra gli aghi

ricomincia con gemme, poi

vedrai i fiori a tempo debito.

Il filo d’erba si nasconde dal vento

come se avesse paura del giorno

che passa ma torna quotidianamente

lasciando stupiti i merli salterini

con filamenti per il nido e briciole

per i pulcini che ancora non sanno

dove andare, come il cielo che va

verso ciò che tu puoi vedere

il resto non conta c’è già

basta girare pagina.

 

Chiara

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti